Spari a Macerata Sputi a Roma

MONDORoma   rubrica settimanale a cura di  MONDITA per RadioBullets

122°puntata – 16 febbraio 2018

ll Fatto di questa settimana è dedicato ad una brutta ennesima reazione di Razzismo istintivo alla convivenza quotidiana italiana di oggi anzi di ieri avvenuta a Roma su un Bus di periferia che giustamente è stata filmata con il telefono dalla “vittima” e resa pubblica e diffusa in tutta Italia grazie a Repubblica TV e che vi riproponiamo anche noi di MONDITA nella pagina FB:  https://www.facebook.com/monditareview .

Un giovane cittadino romano di origine africana, sposato con una italiana con la quale ha un figlio di nove anni, sale sul suo Bus quotidiano e mentre va a sedersi di fronte ad una anziana già seduta viene accolto da lei con insulti, poi sputi in faccia e ombrellate senza che lui avesse fatto o detto proprio nulla, nell’indifferenza e nel silenzio assoluto degli altri passeggeri. Il giovane allora prova a reagire a parole mentre filma cercando anche di sollecitare la reazione degli altri passeggeri che invece rimangono immobili e imbarazzati. Lui continua a difendersi a parole e la anziana continua a reagire, a sputare, a insultare ed a picchiarlo con l’ombrello.

In questa Italia, in questa Roma Capitale con quasi 3 milioni di residenti dei quali lo ripetiamo quasi 500mila sono di origini straniere ( di circa 200 Paesi diversi ), l’accaduto di ieri assieme ai mille altri atti quotidiani di Razzismo diffuso in tante città, è il frutto amaro e velenoso dell’ignoranza, l’incultura, l’incapacità di gestire bene l’accoglienza dei nuovi immigrati e l’assenza di una buona e progressiva “integrazione reciproca”, è il frutto dell’istigazione pubblica, politica e culturale al rifiuto degli Altri soprattutto da parte di alcuni partiti e personalità. Se non si riuscirà a reagire seriamente, diffusamente, profondamente in tutti gli ambiti della nostra società malata e regredita, l’Italia e la sua Capitale peggioreranno ulteriormente perdendo quel grado di civiltà e di iniziale maturità sociale multietnica che aveva raggiunto fino a circa 10 anni fa.

Non solo Macerata e i suoi spari sono gravi ma forse e soprattutto questi piccoli grandi fatti quotidiani diffusi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*