Stranieri Benvenuti a Roma !

MONDORoma   rubrica settimanale a cura di  MONDITA per Radio Bullets

133°puntata – 11 maggio 2018

ll Fatto di questa settimana è dedicato nuovamente all’Emergenza dell’Accoglienza. Ne abbiamo scritto e parlato spesso in questa rubrica per due anni raccontando diverse situazioni in vari punti della capitale con problemi di organizzazione e gestione della prima accoglienza Migranti ed anche dei Senza Tetto di qualsiasi origine che spesso si trovano a condividere spazi e modalità di vita. Uno dei Centri era stato realizzato dalla Croce Rossa, in risposta al bando della Prefettura, nel giugno del 2016 in Via Ramazzini come Tendopoli per la prima accoglienza degli Migranti ( proprio mentre andava al Governo cittadino la Sindaca Raggi). Pochi mesi dopo le tende erano state sostituite da Casette bianche prefabbricate acquistate con il contributo dei Mormoni. In questi due anni in quel Centro si sono alternate centinaia di persone e purtroppo sono anche avvenuti brutti episodi di intolleranza e provocazione da parte di alcuni abitanti della zona mentre altre emergenze venivano mal gestite dal Comune ed altre associazioni cercavano di garantire una prima assistenza ad altre decine e centinaia di Migranti in arrivo : il caso del Centro Baobab e poi del Piazzale Tiburtino e del progetto Ferrhotel mai realizzato. Dal 1 maggio in assenza di un rinnovo della concessione comunale e di altri fondi, il Centro di Via Ramazzini ha dovuto chiudere e le oltre 400 persone senza fissa dimora, un terzo italiani e due terzi stranieri ( provenienti dall’ Europa dell’Est, Nord Africa e Africa Occidentale) sono andate via in cerca di alternative informali e non protette : baraccopoli, fabbriche abbandonate, strade. Soltanto 8 persone, le più a rischio, sono state ricollocate in altri centri. Il centro e le casette non saranno smontate ma la Croce Rossa, che è comunque un’associazione di volontariato, non può coprire le spese di gestione da sola. Mentre le istituzioni non danno segnali chiari la Croce Rossa sta cercando una soluzione per accogliere almeno fino a 50 persone. Benvenuti a Roma, fra buche, spazzatura, giardini abbandonati, alberi che cadono, bus rotti e in ritardo che si incendiamo, e un sistema di accoglienza che dopo due anni di Governo della Capitale ancora non funziona. Forse il nuovo Governo Nazionale aiuterà Roma ad affrontare e risolvere tutto in pochi mesi ?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*