10 Sì per un’Italia multi-inter-etnica

di Gianguido Palumbo.

Non possiamo continuare ad indignarci per questo Governo e protestare contro il razzismo concreto di Salvini e Lega  e la codardia subalterna di DiMaio e i 5Stelle,  senza dire chiaramente cosa faremmo oggi se fossimo al Governo e soprattutto come vorremmo un’Italia multi e inter etnica matura ed europea in senso nuovo, più umano, cooperativo e creativo.

E allora proviamo a elencare chiaramente e sinteticamente 10 Sì che indicano proposte precise di vero cambiamento pur senza entrare nello specifico di ognuno dei punti certamente da approfondire.

    1. SI alla abolizione della legge ancora vigente sul Reato di Clandestinità.
    2. SI alla sostituzione della attuale Legge Bossi Fini sull’Immigrazione con una Nuova Legge
    3. SI alla Cittadinanza per i figli di Immigrati e lo Ius Soli e l’abbreviazione dei tempi per il riconoscimento della Cittadinanza Italiana a chi la richiede.
    4. SI ad un coerente impegno e investimento internazionale contro il Traffico degli Esseri Umani e il contro trasporto illegale di Migranti.
    5. SI alla riorganizzazione del sistema di salvataggio in mare con il coordinamento fra Guardia Costiera Italiana Marina Militare e ONG e contemporaneo adeguamento agli standard dei diritti umani internazionali dei Campi Profughi in Libia e in tutto il NordAfrica ed anche in Italia.
    6. SI alla modificazione dell’accordo di Dublino per svincolare i Profughi dall’obbligo di permanenza nel Paese UE di primo arrivo.
    7. SI al mantenimento ed estensione del Programma SPRAR ( oggi circa 36.000 immigrati coinvolti da 1.200 Comuni partecipanti con 877 progetti ) e il rafforzamento e la estensione dell’esperienza di Riace nelle sue principali componenti innovative.
    8. SI alla ripresa ed attuazione aggiornata del “Piano Nazionale di Integrazione dei titolari di protezione internazionale” approvato dal Governo Gentiloni nel 2017, con 100 milioni di euro di finanziamenti aggiuntivi già ottenuti dall’UE.
    9. SI al Diritto di Voto amministrativo per i residenti regolari in Italia.
    10. SI al pieno coinvolgimento delle Comunità Straniere in Italia nel rilancio della Cooperazione Internazionale.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*