Percussioni in Chianti

di Anna Palumbo.   

Ho conosciuto Annalisa Bianco e la sua compagnia teatrale Egumteatro per un progetto rivolto ai migranti accolti dall’Associazione Migranti San Francesco Onlus, di Monteriggioni.

Annalisa conduce, infatti, un laboratorio teatrale con alcuni migranti in accoglienza nei  CAS dall’Associazione Migranti, che terminerà con la realizzazione di uno spettacolo a Siena nella prossima primavera. In questa occasione ho l’opportunità di conoscere un altro progetto al quale Annalisa si è dedicata dal 2016 al 2017 e tuttora in corso, realizzato nel Comune di Castelnuovo Berardenga (SI) in collaborazione con i centri di accoglienza Oxfam e Cooperativa Pangea.

Percussioni In Chianti, un gruppo di circa 11 percussionisti sotto la direzione del musicista e formatore Joel Diabang, giovane senegalese che da una decina di anni vive in Italia e collabora con lei in altri progetti musicali.

L’idea principale, come mi racconta anche l’Assessore alla Qualità della Vita del Comune di Castelnuovo Berardenga, è quella di proporre la musica delle Percussioni In Chianti nelle frequenti sagre estive del territorio.  Alle spalle di questo progetto c’è la volontà di creare integrazione, rompere i muri di isolamento che spesso le case di accoglienza rappresentano per i migranti e che pesano tra la vita che si svolge all’interno delle strutture e la vita del territorio.

La prima uscita pubblica delle Percussioni In Chianti  ha avuto un primo successo. Dopo una seconda fase di perfezionamento del repertorio e di affiatamento, spostandosi dal luogo di nascita, il gruppo delle Percussioni In Chianti  ha trovato proprio l’entusiasmo per ciò che stava facendo ed ha ottenuto un grande successo che l’ha ulteriormente motivato e che ormai fornisce una spinta per proseguire l’esperienza.

A Roma,  al Teatro India, lo scorso 9 giugno 2017, nel contesto dell’evento “WOMEN CROSSING”- vincitore del Bando MIGRARTI  2017 si è svolto un evento con suoni e balli dall’Africa : tanto pubblico e grande empatia. Sotto la guida di Alessandra Cutolo e Annalisa Bianco in quella occasione si è realizzato l’incontro tra donne migranti, madri dei bambini che frequentavano la scuola Di Donato di Roma, protagoniste dello spettacolo teatrale “WOMEN CROSSING. Storie di sabbia e di mare”, gli uomini richiedenti asilo dei centri di accoglienza senesi di Oxfam e Pangea, che formano l’ensamble Percussioni In Chianti e le donne danzanti, ospiti del CAS “Torraccio di Torrenova”.

Il prossimo febbraio le Percussioni In Chianti  ricominciano i laboratori di percussioni al Teatro Vittorio Alfieri di Castelnuovo Berardenga sotto la guida di Joel Diabang .

Per info EGUMTEATRO 339/2690556    info@egumteatro.it    www.egumteatro.it

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*